Salta al contenuto principale

 

 

 

Trattamento delle acque

Le tecnologie di trattamento delle acque – Depurazione delle acque

Perché la depurazione delle acque è una necessità?

Le industrie e gli impianti urbani sono responsabili dell'inquinamento delle acque. E poiché l'acqua è una risorsa limitata, è oggi indispensabile provvedere alla sua depurazione per consentire a un maggior numero di persone di poterne godere senza rischi per la salute.

In Italia, gli impianti di depurazione delle acque reflue sono soggetti a una regolamentazione nazionale ed europea sempre più stringente. Tuttavia, per varie cause , ma anche per timore di investimenti troppo onerosi, molti siti hanno difficoltà a trattare  le acque reflue in modo adeguato, ponendo a rischio se stessi, con la possibilità di essere sanzionati con eventuale chiusura dell'attività,mettendo anche in pericolo l'ambiente e le persone.

Allo scopo di diffondere in modo generalizzato l’importanza della depurazione delle acque e di proporre soluzioni che siano al tempo stesso efficaci e sostenibili economicamente, Air Liquide, società specializzata nel settore dei gas industriali, è attiva da oltre 30 anni nel trattamento degli effluenti. Perfettamente in grado di far fronte alle moderne sfide poste dal trattamento delle acque reflue in qualsiasi settore, le sue offerte su misura sono oggi utilizzate da numerose aziende e società.

Le fasi principali della depurazione delle acque

Gli impianti di depurazione possono intervenire nel trattamento delle acque reflue o nella potabilizzazione dell'acqua. Per definizione, un impianto di trattamento delle acque reflue permette di eliminare l'inquinamento dell'acqua (di provenienza domestica, industriale o meteorica) affinché possa essere riversata nell'ambiente naturale (laghi, fiumi, mari) o riutilizzata. L’obiettivo di un impianto di trattamento è migliorare la qualità dell'acqua affinché sia conforme alle norme ambientali vigenti. 

In un impianto di depurazione, il trattamento delle acque reflue avviene in tre fasi distinte prima dello scarico nell'ambiente naturale: pre-trattamenti, trattamenti primari e trattamenti secondari.

Vuoi sapere di più riguardo al processo di trattamento acque?

Qui sotto potrai trovare il nostro e-book con tutte le informazioni e i consigli dei nostri esperti.

Pre-trattamenti

I pre-trattamenti hanno lo scopo di eliminare i materiali in sospensione. Questo risultato può essere ottenuto mediante grigliatura, il procedimento più comune, che permette di trattenere i rifiuti di grosse dimensioni grazie a una griglia che filtra le acque reflue. La dissabbiatura ha invece l'obiettivo di rimuovere la sabbia e la ghiaia sfruttando in particolare la sedimentazione. Si tratta di un procedimento che consiste nel lasciar riposare l'acqua per il tempo necessario affinché il particolato si depositi sul fondo del reattore. Lo sgrassaggio, infine, mira a rimuovere la materia grassa contenuta nell'acqua per flottazione. Viene iniettata dell'aria sul fondo della vasca e i grassi salgono naturalmente in superficie.

Trattamenti primari

I trattamenti primari sono essenzialmente processi di decontaminazione fisici o fisico-chimici equivalenti a una decantazione. Ciò permette di eliminare tutti gli inquinanti solidi presenti nell'acqua e di ridurre del 30-40% il BOD (domanda biologica di ossigeno) e il  COD (domanda chimica di ossigeno). L'implementazione di questo trattamento primario ridurrà considerevolmente la quantità di materia organica da trattare in seguito. Tuttavia, negli impianti che utilizzano il sistema a fanghi attivi, questa fase si rivela inutile poiché la decantazione è inclusa di fatto nel trattamento con i fanghi.

Trattamenti secondari

I trattamenti secondari hanno come obiettivo il trattamento delle ultime sostanze organiche presenti nell'acqua per mezzo di una soluzione biologica. Si interviene nuovamente sulla materia organica allo scopo di ridurla al minimo. Il carbonio e l'azoto sono i principali gas utilizzanti nel trattamento biologico delle acque reflue. I dispositivi per il trattamento dei fanghi attivi da utilizzare dipendono dalle dimensioni dell'impianto, dalle esigenze ambientali e dalla natura del progetto. I trattamenti secondari chimico-fisici permettono dal canto loro di eliminare il fosforo. Queste linee di decontaminazione sono adatte a strutture i cui gli scarichi avvengono in ambienti cosiddetti "sensibili". Si rende pertanto opportuno l'utilizzo di differenti tecnologie all'interno di uno stesso impianto: filtrazione, membrane, trattamento chimico e/o biologico.

Come viene utilizzato il gas nel processo di depurazione delle acque e nel trattamento dei fanghi?

L'era degli acidi e degli altri prodotti inquinanti è ormai alle nostre spalle. Fortunatamente, i gas trovano sempre maggiore impiego nella depurazione delle acque reflue in qualsiasi fase del trattamento.

Ne è un esempio l'iniezione di ossigeno puro negli impianti di trattamento biologico per evitare la formazione di schiuma e cattivi odori e consentire agli impianti di decontaminazione di evitare il ricorso ad ampliamenti. Un piccolo impianto, grazie all'ossigeno, sarà infatti in grado di trattare una quantità di acqua pari a quella di un impianto più grande alimentato con aria classica. Dal canto suo, la CO2 permette in particolare di ridurre in modo efficace e progressivo il pH dei reattori di acque reflue: è il gas idealeper la neutralizzazione degli effluenti. Quanto all'ozono, uno dei gas ossidanti più potenti, la sua principale virtù è quella di consentire l'eliminazione degli organismi patogeni,inquinanti recalcitranti e colore, in particolare microinquinanti (residui farmaceutici, prodotti per l'igiene), tensioattivi o inchiostri.

I gas servono anche per trattare e valorizzare i fanghi, i principali rifiuti degli impianti di depurazione. Per maggiori informazioni, fate riferimento al nostro approfondimento.

È NOSTRO DOVERE RENDERE PIÙ LIMPIDO IL NOSTRO UNIVERSO…

Air Liquide è al fianco delle imprese nella gestione e nel trattamento delle acque reflue industriali. Esperti conoscitori della materia, rispondiamo a qualsiasi domanda possiate avere sull'argomento. Perché la nostra missione è proporvi soluzioni, ma anche aiutarvi ad acquisire le conoscenze e le informazioni necessarie per prendere le decisioni migliori. Siete alla ricerca di informazioni specifiche? Non esitate a contattarci: risponderemo nel minor tempo possibile.

Scopri le nostre soluzioni per il trattamento acque

Neutralizzate i vostri effluenti con una soluzione sicura
Per maggiori informazioni
L’Ozono contro l'inquinamento persistente e i microinquinanti
Per maggiori informazioni
Migliora le prestazioni del tuo impianto di trattamento biologico delle acque reflue
Per maggiori informazioni
Indirizzo

Air Liquide Italia S.p.A.
via Calabria, 31
20158 Milano

Telefono:

02 30464994

Chiedi un preventivo

Clicca qui per la tua richiesta