Salta al contenuto principale

Processo di brasatura

Scoprite cos'è il processo di brasatura e la differenza rispetto alla saldatura.

Chiedi un preventivo

ossitaglio_air_liquide

Differenza tra saldatura e brasatura

Alcuni assemblaggi non necessitano di saldatura per garantire prestazioni meccaniche: alcuni tubi, ad esempio, possono essere assemblati grazie a giunti costituiti unicamente dalla fusione del metallo d'apporto.

Al contrario di quanto avviene per la saldatura, nella brasatura non sono i pezzi ad essere fusi, bensì il metallo d'apporto. L'apporto di energia deve dunque permettere di raggiungere una temperatura superiore alla temperatura di fusione del metallo d'apporto ma inferiore a quella dei pezzi da assemblare.

A differenza della saldatura, nella brasatura non vi è continuità chimica: il metallo d'apporto fuso, di natura diversa rispetto ai pezzi, realizza l'assemblaggio.

Le leghe di brasatura possono essere leghe di rame, stagno o argento, ad esempio, e si presentano solitamente sotto forma di bacchetta.

Funzionamento del processo di brasatura

Esistono diversi processi di brasatura: la brasatura dolce e la brasatura forte.

  • Brasatura dolce 

La temperatura di fusione del metallo d'apporto per la realizzazione di una brasatura, secondo il procedimento della brasatura dolce, è inferiore a 450 °C.

  • Brasatura forte 

La brasatura forte implica temperature di lavoro superiori a 450 °C. La brasatura forte include la saldobrasatura (brasatura a fiamma eseguita spesso servendosi di un cannello).
Per esempio, per una brasatura su una lega argento-rame, le temperature di fusione utilizzate per assemblare i pezzi sono comprese in media tra 600 e 900 °C. Le brasature di ottone o rame sono invece realizzate a una temperatura di fusione compresa tra 700 e 1.180 °C.

Metallo d'apporto e preparazione 

È importante preparare adeguatamente la superficie dei pezzi prima di procedere alla brasatura. Per fare ciò occorre agire su tre proprietà fisico-chimiche: capillarità, bagnatura e diffusione.

  • Capillarità 

La capillarità deve essere ben definita affinché il metallo d'apporto risalga tra le due superfici da unire e la brasatura avvenga in modo corretto. Bisogna quindi calcolare questo scarto e posizionare i tubi in modo da rispettarlo affinché vi sia un collegamento ideale con il metallo d'apporto.

  • Bagnatura 

Si parla di bagnatura quando il metallo d'apporto in fusione si stende su una materia solida, ovvero i pezzi da unire. Esistono due tipi di bagnatura: bagnatura totale e bagnatura parziale.

  • Diffusione 

Si parla di diffusione quando vi è una migrazione di specie metallica, in generale dal metallo d'apporto, verso i pezzi.

 

Air Liquide, leader mondiale nel settore dei gas, è a disposizione per fornire una guida sugli aspetti tecnici della brasatura con cannello. Air Liquide fornisce i gas necessari alla realizzazione della brasatura e saldatura dei pezzi, come l'acetilene, e ovviamente anche il combustibile: l'ossigeno. Fornisce inoltre il gas inerte (nel caso della saldobrasatura in MIG) nel totale rispetto delle norme in vigore.

 

Vuoi saperne di più riguardo ai processi di taglio?

Le nostre soluzioni per il taglio

EXELTOP™

ARCAL™

ALBEE™

COMPACT: 300 bar

ARGON

Hai bisogno di informazioni commerciali, quotazioni, info su prodotti, applicazioni o servizi?
Compila questo form, il team di Air Liquide ti contatterà il più presto possibile.
Form body
Hai bisogno di informazioni commerciali, quotazioni, info su prodotti, applicazioni o servizi?
Compila questo form, il team di Air Liquide ti contatterà il più presto possibile.
Form body
Indirizzo

Air Liquide Italia S.p.A.
via Calabria, 31
20158 Milano

Telefono:

02 30464994

Chiedi un preventivo

Clicca qui per la tua richiesta