Salta al contenuto principale
Farmaceutica & Biotech
Seleziona uno step dove Air Liquide opera nella tua value chain.

CRIOGENIA

Aria, azoto e diossido di carbonio sono tre gas che possono essere usati per contatto sia diretto che indiretto con il prodotto da surgelare. Rispetto alle altre tecnologie di conservazione dei prodotti farmaceutici. Le caratteristiche di cristallizzazione dell’acqua che si ottengono attraverso l’utilizzo di fluidi criogenici determinano la bontà della tecnologia della surgelazione.

Una surgelazione rapida ottenuta attraverso fluidi criogenici permette di ottenere cristalli di ghiaccio molto piccoli che non rompono le pareti delle cellule, mentre nella surgelazione tradizionale (frigoriferi industriali) i cristalli di ghiaccio che si formano all’interno delle cellule e dei tessuti sono più grandi, con spigoli vivi che danneggiano le pareti cellulari, rompendole.

Quando il prodotto viene scongelato si ha la dispersione della componente liquida e il prodotto perde la sua consistenza e le sue caratteristiche nutrizionali e organolettiche sono compromesse. La velocità di surgelazione quindi è fondamentale al fine di garantire la qualità del prodotto.

Air Liquide è in grado di fornire una serie di recipienti dedicati a tutti quegli utenti che devono conservare quantità importanti di campioni biologici. Questa gamma di materiali è destinata agli operatori della ricerca della biologia, della medicina e della veterinaria che utilizzano tecniche che richiedono lo stoccaggio dei prodotti a bassa temperatura.

Brand