Salta al contenuto principale

 

 

 

A cosa serve il trattamento delle acque reflue?

Che si tratti di un sistema di trattamento biologico o chimico, di reattori più o meno considerevoli, di impianti semplici o sofisticati, la depurazione delle acque ha sempre la stessa finalità.

PERCHÉ TRATTARE LE ACQUE REFLUE?

L'acqua è ampiamente impiegata in tutte le attività umane, sia domestiche (attività umane) sia industriali. In generale, viene utilizzata acqua pulita, o acqua potabile, che, dopo l'utilizzo, dovrà essere considerata acqua di scarto. Ciò significa che conterrà una determinata quantità di inquinamento o di materiali che possono risultare nocivi per le specie che vivono nell'ambiente naturale. Questa acqua di scarto richiede pertanto un trattamento o una depurazione affinché torni pulita prima di essere scaricata nell'ambiente naturale nelle sue diverse forme: fiumi, mari, laghi, ecc. Questa depurazione è il risultato di un sistema di trattamento delle acque più o meno complesso, più o meno efficace, in funzione dell'inquinamento presente e delle specificità dell'ambiente naturale. Questo trattamento deve rispondere a determinate esigenze di qualità assoggettate a parametri Legislativi. 

SI ASPIRA A UNA QUALITÀ PARAGONABILE ALL'ACQUA POTABILE?

La qualità del trattamento di un impianto dipende fortemente dall'ambiente nel quale l'acqua trattata verrà scaricata. Esistono infatti ambienti molto sensibili, come i piccoli fiumi, che richiedono un grado di depurazione notevole, che punti ad un'acqua di qualità pressoché perfetta. D'altro canto, gli scarichi possono essere raccolti in reti comuni per essere poi convogliati verso impianti urbani, dove verrà ultimato il trattamento. In questo caso, non è necessario essere particolarmente incisivi sul trattamento iniziale.

In questo caso, lo scopo del trattamento non è rendere l'acqua potabile, ma eliminare gli inquinanti (rifiuti), come i materiali in sospensione (solidi) o disciolti, di natura chimica o di natura organica (feci, ecc.). Per ottenere questo risultato, un impianto di depurazione può utilizzare diverse tecniche e tecnologie combinate, ad esempio trattamento a fanghi attivi (biologico), trattamenti secondari e primari, ecc. Il ricorso ai gas industriali (essenzialmente azoto, ossigeno e CO2) è interessante e talvolta necessario in determinate fasi della decontaminazione negli impianti di trattamento delle acque reflue. Possiamo citare in particolare l'inertizzazione di sicurezza dei fanghi essiccati con azoto, il boosting, e quindi l'estensione della capacità di un impianto, con ossigeno puro o ancora la regolazione del pH delle acque reflue con la CO2.

Vuoi sapere di più riguardo al processo di trattamento acque?

Qui sotto potrai trovare il nostro e-book con tutte le informazioni e i consigli dei nostri esperti.

Scopri di più riguardo alle nostre applicazioni

Trattamento biologico acque reflue

Controllo ph acqua

Scopri le nostre soluzioni per il trattamento acque

Neutralizzate i vostri effluenti con una soluzione sicura
Per maggiori informazioni
L’Ozono contro l'inquinamento persistente e i microinquinanti
Per maggiori informazioni
Migliora le prestazioni del tuo impianto di trattamento biologico delle acque reflue
Per maggiori informazioni
Indirizzo

Air Liquide Italia S.p.A.
via Calabria, 31
20158 Milano

Telefono:

02 30464994

Chiedi un preventivo

Clicca qui per la tua richiesta